PERCHE’ QUESTO BLOG

Questo Blog nasce dalla forte volontà di diffondere la cultura del soccorso e del corretto utilizzo e accesso ai servizi di emergenza  sanitaria nel modo più semplice e naturale possibile.

Attraverso notizie, consigli, approfondimenti, e soprattutto mediante la lettura di una reale situazione di s.o.s. identificata nella chiamata al 118.

Quando mi balenò in testa l’idea di creare uno spazio web, attratto dai molteplici Blog che di tanto  in tanto mi capitava di osservare e leggere navigando in internet mi chiesi cosa potessi mai aggiungere di utile al mondo virtuale che non avesse già.

Poi un giorno, uno dei tanti, trascorsi a dare ascolto e risposta alle numerose richieste di soccorso in centrale 118, mi resi conto che nonostante l’ormai  collaudata rete di emergenza  fosse entrata nella quotidianità delle persone c’era ancora una larga percentuale di popolazione che non conosceva affatto il servizio e altri che pur avendone conoscenza non sapeva rapportarsi con lo stesso.

Ancora oggi qualcuno crede che per attivare un soccorso 118 basta lasciare un messaggio in segreteria.

Senza parlare di coloro che “mal sopportano” le domande fatte dagli operatori, come se fossero generate dalla curiosità personale di chi risponde a telefono o una perdita di tempo.

L’idea allora fu quella di far conoscere di più questo importante e vitale servizio mediante la trascrizione di vere chiamate di emergenza, scelte dal sottoscritto tra quelle più interessanti, alcune dal tono chiaramente drammatico, altre più frivole.

Ognuno leggendo cosa accade realmente quando si chiama al 118 può rendersi conto di quali e quante domande possono essere fatte e scoprire cosi la finalità e l’utilità delle stesse.

Inoltre chi ricerca informazioni di carattere sanitario nel web può identificarsi in una o più situazioni e trarre magari benefici  e vantaggio da precedenti esperienze a carico di altre persone.

Per me sicuramente rappresenta un momento importante di  autovalutazione in quanto dal riascolto, trascrizione e rilettura delle telefonate posso rendermi conto se è stato seguito o meno il protocollo in modo corretto, valutare se è stata presa la decisione più idonea per quel caso al fine di validare o meno la performance dell’”io” operatore per cercare di migliorare sempre di più.

Spero sinceramente di aver raggiunto il mio obiettivo inziale e di contribuire anche se minimamente a fornire un qualcosa di utile a tutti gli internauti.

Io comunque non posso che essere soddisfatto e ritenermi fortunato poichè questo Blog ha segnato una bellissima svolta nella mia carriera lavorativa e professionale, tramite esso ho conosciuto una persona eccezionale che ha cambiato radicalmente la mia vita, e che ringrazierò per sempre per il percorso formativo che mi ha fatto intraprendere e per la grande motivazione che mi ha trasmesso nel combattere il NON SAPERE.

BUONA NAVIGAZIONE E BUONA LETTURA.

SILVESTRO… PARDON… DOMENICO

Annunci

Commenti

  • rescueitalia  Il 21 febbraio 2013 alle 13:55

    Si. In Italia c’è da fare ancora tanta strada per far radicare una corretta cultura sanitaria e dell’emergenza in generale. Ancora oggi gente chiama il 118 facendosi prendere dal panico e chiudendo quasi il telefono in faccia perchè si pensa che l’operatore al quale si sta parlando sia lui a dover venire con l’ambulanza e quindi più la telefonata è breve e prima si può liberare per raggiungerci. Sarebbe bello far capire ai cittadini il funzionamento del servizio di emergenza/urgenza, che tra l’altro è regionalizzato e differente da regione e regione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: